venerdì 18 maggio 2018

la mostra “Dal suono al segno” di Grazia Sernia

Mercoledì 23 maggio 2018, alle ore18,00 a Roma, presso lo Studio Arte Fuori Centro, via Ercole Bombelli 22 si inaugura la mostra di Grazia Sernia “Dal suono al segno” testo di Silvana Leonardi
L’esposizione rimarrà aperta fino all’8 giugno secondo il seguente orario: dal martedì al venerdì dalle 17:00 alle 20:00, altri orari su appuntamento.

L’evento è il secondo appuntamento di Osservazione 2018 ciclo di quattro mostre in cui gli artisti dall’Associazione culturale FUORI CENTRO, tracciano i percorsi e gli obiettivi che si vanno elaborando nei multiformi ambiti delle esperienze legate alla sperimentazione.

Scrive l’artista
…Nella mia ricerca ho voluto evidenziare la potenzialità del segno indipendentemente da ciò che diventa.
Lavorando su un supporto cartaceo, dove il vuoto dà spazio alla forma, liberandomi della stessa e intervenendo solo sul "ritmo-curva" e "sulla retta -scrittura", ho cercato di raggiungere la purezza attraverso il segno e la musicalità. Il mio interesse alla funzione della parola nell'immagine nasce dalla costante ricerca di compenetrazione tra i due linguaggi.

Dal testo di Silvana Leonardi “Quando il segno diventa pensiero”
…Nella grafia, nel riportare un testo di propria mano, nel gesto scritturale c’è il valore aggiunto della memoria del corpo di chi scrive, o trascrive, della sua emozione. Il segno con la stessa flagranza del suono, uno nato dal vuoto, l’altro nato dal silenzio, crea un codice segreto, personalissimo, che qui si articola talvolta in forme rettangolari come pagine di un libro archetipico in cui l'immagine sopravvive attraverso le linee di sutura delle ferite dell'anima e della mente oltre l'ordine del simbolico e la sua rottura.